Noleggio a lungo termine, ecco la nuova frontiera - ITI Rent Car

Noleggio a lungo termine, ecco la nuova frontiera

Pubblicato il 17.10.2022

In un mercato che crolla il noleggio a lungo termine cresce. Secondo un'indagine realizzata da Il Sole 24 Ore, negli ultimi otto mesi le immatricolazioni totali sono a -18% e i privati a -22% rispetto al 2021, che pure era stato toccato ancora da lockdown e dalla crisi dei microchip. Questa mancata ripresa ha poco a che vedere con la domanda e invocare la guerra, il caro bollette e le elezioni è solo distrazione dal vero punto: l’industria non ha offerto ai clienti le macchine che chiedevano. All’inizio per difetto delle strategie di procurement, spiazzate dai fornitori di chip, e in seguito per scelta commerciale, in quanto purtroppo non possono vendere tutte le macchine che i clienti chiedono, pena le multe salatissime che la Commissione continua a infliggere.


In questo scenario il noleggio a lungo termine, che include sempre più clienti che non hanno una flotta o che la macchina nemmeno la usano per lavoro, è a +1% sul 2021 come immatricolazioni, mentre la flotta è cresciuta del 6% rispetto alla chiusura di dicembre. L’apparente distonia la spiega il presidente di Aniasa, Alberto Viano: «Per noi sta andando bene, nonostante lo sgambetto degli incentivi. Nei momenti di crisi, l’incertezza spinge i clienti ad allontanarsi dagli investimenti e scegliere i servizi su alcuni prodotti, tra cui l'auto. Poi scoprono che funziona e non tornano indietro». E dopo aver scoperto il noleggio a lungo termine, non hanno motivo per fare retromarcia.

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di ItiRentCar.it Ulteriori informazioni